Come fare la posa della resina

La resina è tra i materiali maggiormente impiegati nel settore edilizio. La praticità e l’essere una risorsa economica permettono alla resina di diventare un buon alleato per realizzare rivestimenti adatti a ogni gusto e a qualunque esigenza. Ecco tutte le informazioni sul pavimento in resina: la posa.

Le tecniche della posa della resina

La resina si caratterizza per la sua resistenza all’usura, agli agenti chimici ed ai graffi, per questo è un materiale impiegato, per tanto tempo negli ambienti industriali, ma pure negli ospedali e laboratori dove avviene la produzione alimentare.

Oggi la resina si va ad adornare con una innovativa veste diventando un prezioso componente dell’arredamento domestico capace di conferire lucentezza e preziosità alle abitazioni.

La mancanza di fughe e la semplicità di posa, sono caratteristiche positive segnalanti la vittoria della resina su altri tipi di materiale edilizio.

La primaria differenza fra la posa delle piastrelle e quella della resina è rappresentata dalla completa mancanza di fughe nella seconda. Difatti, le piastrelle in ceramica oppure in cotto vengono posate sulle superficie andando a ricorrere a fughe e ad attrezzi di precisione che garantiscono l’ottima collocazione e la giusta planimetria, la resina va ad evitare tali procedimenti complicati, perchè il materiale è applicato con l’ausilio di una semplice spatola che permette di livellare l’impasto resinoso.

Per quanto riguarda le piastrelle ed i listoni occorre una grande cura nel posare ciascun elemento accanto all’altro, così da effettuare la creazione e rispettare piccole, medie oppure grandi fughe che poi saranno riempite con l’impasto specifico di un colore tanto vicino a quello del rivestimento.

Se invece, si vuole procedere con l’applicazione della resina su una determinata superficie, si preferisce adoperare un impasto unico, formato da resina e polimeri che si va a solidificare in modo graduale, dopo esser stato applicato sulla superficie di interesse.

La resina è un materiale edilizio tanto resistente e pratico, la sua struttura compatta e la totale mancanza di fughe, in primis, hanno semplificato il suo impiego negli edifici industriali, con gli anni, il suo successo si è diffuso, fino alla conquista degli ambienti domestici. Qualunque tipo di superficie potrebbe essere idonea all’applicazione della resina: i complementi di arredo, i pavimenti, le pareti è possibile effettuare il rivestimento dell’intero locale, così da creare un ambiente unico e caratterizzato da un rilevante impatto estetico.

La resina non è soggetta ad alcun tipo di crepatura, fino a quando il suolo sul quale dovrà essere applicata sia preparato e livellato in modo adeguato.

Comments are closed.